Castanea

 

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Avvertenza per le pagine tratte da Wikipedia

 
Stub Questa voce di piante è solo un abbozzo: contribuisci a migliorarla secondo le convenzioni di Wikipedia.
Castagno

Castanea sativa
Classificazione scientifica
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Fagales
Famiglia: Fagaceae
Genere: Castanea
Specie
Segui il Progetto Forme di Vita

Il castagno (Castanea) è un genere di alberi affini alle querce e ai faggi, che produce frutti commestibili noti come castagne.

[modifica] Importanza economica

Il frutto del castagno ha avuto un’importanza immensa nella storia economica d’Italia, siccome in centinaia di valli dalla Calabria alla Liguria per quasi mille anni la farina ottenuta dal frutto essiccato dopo la raccolta e macinato ha costituito il succedaneo fondamentale della farina del frumento, che nelle stesse valli non aveva una produttività sufficiente a soddisfare le esigenze alimentari della popolazione. Gli storici hanno studiato l’”economia del castagno”, una forma di economia “naturale”, cioè quasi priva di scambi monetari, che si realizzava nell’alveo quasi chiuso delle stesse valli. L’ultimo degli studiosi che si sono dedicati al tema ha provato che nell’Appennino emiliano valli ad economia tipica del castagno sono sopravvissute fino alle soglie del 1960, verificando che dal castagno la popolazione traeva i mezzi alimentari, mentre rimetteva ai prodotti dell’allevamento, formaggi e vitelli, l’acquisizione del denaro necessario agli scambi non alimentari, attrezzi metallici, cotone per i telai, e quello necessario al pagamento dei tributi.


[modifica] Castagno e Ippocastano

Nonostante l'apparente relazione suggerita dal termine, il castagno non è in relazione prossima con l'ippocastano comune (Aesculus hippocastanum) e con l'intero genere degli ippocastani (Aesculus) che appartiene ad un altro ordine del regno vegetale, l'ordine dei Sapindales.

[modifica] Bibliografia

Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Castanea"