Canale Cavour

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Avvertenza per le pagine tratte da Wikipedia

Il Canale Cavour è un canale costruito a supporto dell'agricoltura, che trae origine dal Po presso Chivasso e termina scaricandosi nel Ticino nel comune di Galliate (NO).

Percorre la pianura vercellese dopo aver integrato le proprie acque con la Dora Baltea e successivamente, dopo aver sottopassato il fiume Sesia, solca la pianura novarese.

La sua lunghezza totale è pari a 85 km ed ha una portata di 100 metri cubi al secondo all'imbocco, che si riducono a 85 ad est del fiume Sesia. È il secondo canale italiano per lunghezza, dopo il Canale Villoresi.

Il principale promotore della sua costruzione fu il conte Camillo Benso di Cavour, che ne patrocinò la costruzione tra il 1863 e il 1866 sotto il giovane Regno d'Italia. L'agrimensore vercellese Francesco Rossi fu il primo ideatore dell'opera, tra il 1842 e il 1846, ma nel 1852 fu l'ingegner Carlo Noè a riprogettare l'opera con le sembianze attuali.

Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Canale_Cavour"